VALDINIEVOLE: Assurdo l’aumento imposto dal Consorzio Basso Valdarno. Nostro atto consiliare per fare chiarezza sull’eccessivo esborso chiesto ai residenti

Inaccettabili aumenti anche del 100%-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord-che pesano come macigni sui residenti della Valdinievole, i quali hanno avuto la sgradita sorpresa di vedersi recapitare, in questi giorni, degli eccessivamente onerosi bollettini da parte del Consorzio Basso Valdarno.” “Cifre-precisa il Consigliere-che giustamente hanno mandato su tutte le furie gli abitanti della predetta zona, colpiti dalla scure consortile.” “Ci si nasconde-rileva l’esponente leghista-dietro i “criteri regionali” di suddivisione territoriale che sarebbero una delle cause di questa stortura ma, a prescindere da ciò, il tutto deve essere, comunque, immediatamente sanato.” “E’ ingiusto ed indegno, infatti-sottolinea il rappresentante del Carroccio-che, a causa di mancanze a livello normativo-organizzativo, chi ci vada di mezzo siano i contribuenti.” “Si vocifera-insiste Vescovi-dell’opportunità di dare vita ad una class-action che sicuramente sarebbe intrapresa da molte persone, considerando il naturale clamore che ha scatenato questa vicenda; ad ogni modo, è doveroso, lo ribadisco, risolvere tale criticità.” “A tal proposito-conclude Manuel Vescovi-ho deciso di predisporre un atto consiliare in cui chiedo di fare piena chiarezza sulla tematica, invitando chi di dovere a rivedere il salasso perpetrato ai danni della comunità residente in Valdinievole.