TOSCANA: Solita odissea sulla tratta Lucca-Firenze: da agosto, se basterà, un mese di passione tra Pistoia e Montecatini

E’ risaputo-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord-che la tratta Lucca-Firenze sia tra quelle più tormentate che accumula con estrema ed anche troppa facilità ritardi difficilmente sopportabili da pendolari e turisti.” “Anche l’ultimo episodio capitato venerdì scorso-prosegue il Consigliere-testimonia quanto sia problematico essere puntuali quando si viaggia sulla predetta linea.” “Come se non bastasse-precisa Vescovi-dai primi di agosto e per circa un mese(speriamo che i lavori non si protraggano di più) ecco che scatteranno le operazioni relative al tormentato raddoppio della linea tra Pistoia e Lucca, con inevitabili, ulteriori disagi per gli utenti.” “Infatti-sottolinea l’esponente leghista-da Pistoia a Montecatini Terme la tratta sarà interrotta e verrà adottato un classico servizio sostitutivo tramite autobus.” “Purtroppo-rileva il rappresentante del Carroccio-solitamente quando si attivano i famigerati, quanto necessari bus per ovviare ad interruzioni ferroviarie, ne succedono di tutti i colori, poiché o sono numericamente insufficienti, oppure non sono in perfetta sintonia oraria con il treno che la persona deve poi riprendere per proseguire il viaggio.” “Ovviamente-conclude Manuel Vescovi-la speranza è che, stavolta, avvenga il “miracolo” e che, dunque, le nostre previsioni non si avverino, anche perché con l’estate infuocata che si preannuncia, ci sarebbe davvero poco da stare allegri per i tanti utilizzatori della sopracitata tratta.