TOSCANA: La buona sanità in Toscana? Lacunosa come la buona scuola

Il libro che, in circa 400 pagine-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord e membro della Commissione Sanità-raccoglie le notizie liete in tema prevalentemente sanitario pubblicate dai giornali, tende ovviamente a mitizzare la sanità regionale, a fronte, ahimè, di moltissimi casi di malasanità che quotidianamente campeggiano sui media toscani. “ A mio avviso-sottolinea il Consigliere-una buona Sanità dovrebbe essere la normalità, mentre occorrerebbe concentrarsi maggiormente sulle svariate problematiche che i cittadini si trovano, spesso, ad affrontare quando si avvicinano ad una struttura pubblica per analisi o per cure.” “Probabilmente, quindi-precisa l’esponente leghista-sarebbe stato più istruttivo riportare i fatti negativi, evidenziandoli per scongiurare di ricadere in determinate criticità, che amplificare quelli positivi.” “Insomma-conclude Manuel Vescovi-mi sembra che la “Buona sanità” faccia il verso alla “Buona scuola” che non ci sembra abbia risolto i problemi relativi all’istruzione dei nostri figli.