TOSCANA: Il paradosso degli immigrati che ottengono lo status di rifugiato, emarginati per dare spazio ai presunti profughi

Dalle cronache giornalistiche-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord-apprendiamo con sorpresa che alcuni immigrati ospiti di un centro d’accoglienza a Fiesole, dopo aver ottenuto il regolare status di rifugiato, pare siano stati, incredibilmente, invitati a lasciare il luogo che li ospitava.” “Se le cose stanno effettivamente in questo modo-prosegue il Consigliere-il tutto è veramente assurdo ed inaccettabile, poiché, in pratica, si penalizzerebbe chi realmente scappa da guerre o persecuzioni, continuando, invece, a dare ostello a persone, al momento, non meglio identificate.” “Vista la situazione paradossale che si potrebbe creare anche in altre strutture presenti sul territorio toscano ed italiano-precisa l’esponente leghista-ho predisposto un’interrogazione urgente al Presidente Rossi in cui chiedo di valutare e monitorare seriamente, come un’indistinta e massiccia accoglienza, possa, giocoforza, aggravare la condizione dei veri profughi con potenziali e gravi ripercussioni nell’ambito della sicurezza e dell’ordine pubblico in generale.