PISTOIA: Quel bus chiamato Desiderio……Un pessimo biglietto da visita per una capitale della cultura

L’ampia analisi fatta da “La Nazione”-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord-sull’annosa problematica relativa al trasporto pubblico locale, è il vero specchio di una triste realtà quotidiana.” “Autobus obsoleti, viaggiatori stipati come sardine, ritardi imprecisati e mezzi insufficienti-prosegue il Consigliere-sono alcune delle palesi criticità che l’azienda locale pare non riuscire a risolvere.” “Una situazione-precisa Vescovi-che, col passare del tempo, invece che migliorare, sembra, se possibile, peggiorare, tanto che la gente è ormai al limite dell’esasperazione.” “Possibile-insiste l’esponente leghista-che non vi sia soluzione plausibile a tutto ciò? E’ solo mancanza di fondi, o anche di buonsenso?” “Chi paga regolarmente il biglietto o l’abbonamento-rileva il rappresentante del Carroccio-merita rispetto e dunque di poter viaggiare in modo consono e non solamente sperare di essere strafortunato nel trovare un posto a sedere o, almeno, un bus non stracolmo.” “Cari pistoiesi-conclude Manuel Vescovi-ricordiamoci, però, che quest’anno la città è capitale della Cultura, quindi non lamentiamoci troppo per “piccoli” disagi e “godiamoci” il 2017…