PISTOIA: Allarme criminalità ci vuole maggiore presidio delle Autorità

In merito all’allarmante ondata di criminalità nella provincia di Pistoia, questa una nota di Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord. “Quando la delinquenza-afferma il Consigliere-colpisce in modo altamente preoccupante i piccoli centri, i fatti criminali assumono, in qualche modo, una rilevanza maggiore di quando accadono in località di dimensioni più grandi.” “Intendiamoci-sottolinea l’esponente leghista-il crimine ha lo stesso peso negativo, ovunque accada, ma, ad esempio, quanto sta succedendo, con pericolosa continuità nell’area pistoiese, non deve essere minimamente sottovalutato.” “Le Forze dell’Ordine-insiste il rappresentante del Carroccio-non possono essere ovunque e quindi è necessario incrementare l’utilizzo delle telecamere(prevedendole dove ancora non ci sono ndr)ed illuminare adeguatamente, specialmente determinate zone dei vari centri abitati.” “Tutte le amministrazioni comunali-conclude Manuel Vescovi-dovrebbero, infine, porre sempre e non solo quando c’è una recrudescenza di reati, la massima attenzione sulla rilevante tematica della criminalità che, giustamente, mette in seria apprensione le persone.