PESCIA: Ospedale di Pescia, quando la carenza d’organico puo’ incidere sulla qualita’ dei servizi offerti

Quotidianamente-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord, nonché membro della Commissione Sanità-le cronache giornalistiche riportano notizie inerenti a problematiche di carattere sanitario che, poi, possono incidere, direttamente o indirettamente, sulla qualità del servizio offerto ai pazienti.” “Se ci sono palesi riduzioni del personale-prosegue il Consigliere-come nel caso, segnalato dal Dr. Fiore, inerente al reparto di radiologia dell’ospedale di Pescia, non bisogna minimizzare la criticità, ma anzi affrontarla e possibilmente risolverla non in tempi biblici.””Un segmento ospedaliero che non si presenta a pieno organico-precisa Vescovi-rischia di essere, oltre che non completamente efficiente, anche poco idoneo ad offrire un supporto assistenziale a 360°, con tutte le possibili conseguenze del caso.” “Se, come riteniamo, le carenze d’organico del predetto reparto sono effettivamente reali-sottolinea il rappresentante del Carroccio-allora è doveroso che chi di dovere si attivi per colmare tale preoccupante lacuna, dato che con la salute non si scherza!