MONTALE: Occorre chiarezza sui dai per la salvaguardia della popolazione

Spesso accade, talvolta erroneamente-afferma Manuel Vescovi, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega Nord e membro della Commissione Sanità-che i dati vengano male interpretati e ciò determina una certa confusione.” “Mi auguro-prosegue il Consigliere-che non sia il caso di Montale, dove la vicinanza di un inceneritore, crea, da tempo, allarme nella popolazione.” “Arpat-precisa l’esponente leghista-ha una sua precisa teoria che dovrebbe rassicurare i residenti i quali, viceversa, sembrano scettici sulla valutazione della predetta Agenzia.” “Non siamo dei tecnici-sottolinea Vescovi-e quindi non entriamo nel merito di valutazioni scientifiche, ma quello che auspichiamo con forza è che si faccia pienamente chiarezza su come stanno effettivamente le cose.” “Questo estenuante ping-pong fra le parti in causa-rileva il rappresentante del Carroccio-comporta uno stato d’indeterminatezza che sta diventando, infatti, insopportabile.” “Possibile-conclude Manuel Vescovi-che nell’evoluto 2016, non si possano avere dati inconfutabili in merito alla situazione ambientale della zona?